Tracciabilità di persone

La Tecnologia BLE grazie alle distanze di lettura fino a 100 metri è la giusta scelta per un progetto di tracciabilità di persone.

Sempre più spesso c’è la necessità  di sistemi di localizzazione indoor (indoor position system) per la tracciabilità di persone. Diversi gli ambienti dove questa tecnologia può essere utilizzata: dalla tracciabilità di pazienti non autonomi in cliniche e ospedali, alla tracciabilità di personale esposto a zone pericolose fino alla tracciabilità di persone per aspetti marketing o per attivare postazioni operative in modo automatico alla presenza dell’operatore.

Nella tracciabilità di persone generalmente sono richieste distanze di lettura fino a 100mt con transponder di tipo attivo che emettono un ping rate ad intervalli regolari. La risposta a questo tipo di esigenza oggi è data dalla tecnologia BLE (Bluetooth Low Energy) che grazie a controller fissi “Gateway” e a transponder dotati di batteria sostituibile permettono di raggiungere le distanze richieste. Rispetto alle tecnologie RTLS oppure basate su protocolli di tipo proprietario, la tecnologia BLE è standard e già disponibile anche su dispositivi mobili quali PDA e tablet e permette quindi anche ulteriori sviluppi dei progetti attraverso le APP. Differenti sono le possibili forme dei transponder BLE: tipicamente in un progetto di tracciabilità di persone si utilizzato portachiavi oppure badge o ancora dei bracciali.

PRODOTTI CORRELATI